Le testimonianze degli ospiti di Terra di Luce

testimonianze Franco SantoroFranco Santoro - Sin dagli albori della sua nascita sono stato testimone della meravigliosa visione della Libera Comunità di Terra di Luce e dell’opera intrepida dei suoi fondatori, Liliana e Luciano, seguendone gli sviluppi a distanza da Findhorn. Poi, nel 2013, dopo aver ricevuto la chiamata di mettermi al servizio di piccole realtà emergenti impegnate nella trasformazione della coscienza planetaria, ho avuto l’onore di passare da testimone a protagonista. Mi sono così trasferito per nove mesi ininterrotti a Terra di Luce. Abbiamo unito la nostra passione per le realtà multidimensionali, operando con tenacia e integrità, giocosità e innocenza, per manifestare sogni luminosi. In tempi brevi i sogni hanno cominciato a diventare realtà, fornendo evidenti conferme che Terra di Luce ha risorse immani da donare al mondo. Sono convinto che il nostro pianeta ha bisogno soprattutto di piccoli centri di luce, luoghi di connessione multidimensionale, guidati da persone devote e motivate.

Se tu avessi la certezza assoluta di essere totalmente amato e sostenuta da realtà visibili e invisibili, semplicemente per quello che sei, come cambierebbe la tua vita? Cosa faresti? Se hai passato la tua vita aspettando di ricevere amore, tanto per cambiare, puoi mandare a quel paese i congiuntivi e i condizionali, e dire a te stesso: io ho la certezza assoluta di essere totalmente amato e sostenuto, semplicemente per quello che sono. Puoi farlo anche per gioco, confidando che un gioco, quando è colmo di luce e amore, è destinato a trasformarsi in realtà.

A Terra di Luce questo è successo.

testimonianze Alessandra VersoAlessandra Verso - Personalmente ritengo che il solo giungere a Corvaro, è un’Iniziazione. I numerosi ponti da attraversare, sospesi nel vuoto e le innumerevoli gallerie, lo trasformano in un viaggio nel tempo... passato, presente, futuro... ne sei distaccato ma è tutto lì, intorno a te e nello stesso istante... E’ come affacciarsi a sbirciare in altre realtà. E' come visitare altri mondi… 

Giungere a Corvaro è un “ritorno a casa”, nel senso più profondo del suo significato. Liliana, ha una particolare e rara eleganza nel proporti un’esperienza o l’altra. E’ un’eleganza che le nasce dal Cuore, come puro gesto d’Amore e si percepisce all’istante, appena la guardi negli occhi o appena ti avvicini a lei. Liliana Samanta è una Gran Maestra nel senso “orientaleggiante” della parola. E’ presente, Non occorre averla fisicamente accanto per sentirla. Lei e proprio lì, dietro di te, pronta a farti vivere o rivivere un’esperienza straordinaria.
A Corvaro, inoltre, si ha modo di incontrare e conoscere Luciano. Uomo saggio, senza età. Discreto, ma presente. Galante. Dignitoso. Un condottiero. Luciano è colui che spesso si fa carico degli aspetti che ancora oggi io definisco “pesanti”- ha il compito di “far seguire le regole”. La sua elegante fermezza e dolcezza commuovono e il suo compito, lo trasforma in giocosa strategia. Luciano è un uomo tutto da scoprire. I suoi occhi la “dicono lunga” eppure, i suoi sguardi, ti riempiono di Pace.

testimonianze Stefano CrocelliStefano Maria Crocelli - In un paesino immerso tra verdeggianti colline e contornato da cime mozzafiato sorge Terra di Luce, luogo di ristoro dell'anima, di pace per il corpo e per la mente. Conobbi “casualmente” nel 2010 Liliana e Luciano, ed ammetto che mi colpirono subito le loro idee e l'entusiasmo col quale parlavano del loro progetto e delle molteplici attività che periodicamente organizzano, invitandomi chiaramente ad andarli a trovare.

L'occasione non tardò a manifestarsi e, poco tempo dopo il nostro incontro, grazie ad un amico comune di nome Max, ebbi l'opportunità di esibirmi in un concerto di strumenti monotonici a fiato e a percussione. Nonostante il clima rigido, l'aria nella sala di Terra di Luce era calda e risuonante di buone vibrazioni: per me fu una vera scoperta, dato che era la prima volta che suonavo in quel luogo, ma ricordo ancora quei momenti come condivisioni intime di esperienze che mi diedero la possibilità di crescere, conoscendo persone lontane da logiche cittadine e molto più vicine al contatto con la natura e con gli animali.

A Terra di Luce infatti ho stretto amicizia con persone speciali, curiose di approfondire la conoscenza di ciò che avevo da proporre loro: mi sono sentito accolto e più volte ci siamo rivisti anche fuori da appuntamenti vari, tanto per poter stare insieme gioendo della reciproca compagnia.